Multi Tabbed Widget

Sulmona: una Giostra Cavalleresca da ricordare!


        

Quando ero bambina, in visita in Abruzzo, pregavo mio padre di portarmi alla bella città medievale di Sulmona. Amavo passeggiare tra i suoi negozi colorati e pieni di fiori delicati, coccinelle e calabroni prodotti artigianalmente dai migliori artigiani della città, nota per la loro produzione: erano i famosi confetti di Sulmona. Ora, io ho tre bambini, che amano la loro madre e che non vedono l'ora di visitare Sulmona. Sebbene anche loro siano attratti dai negozi di confetti, come me un tempo, tuttavia la loro attenzione richiede qualcosa in più per poter essere catturata completamente.

Lo scorso Luglio, io e la mia famiglia abbiamo scoperto un'altra e diversa Sulmona, quella della "Giostra Cavalleresca", una corsa tradizionale di cavalli che ti riporta indietro fino ai tempi del Rinascimento. Come in quella più famosa di Siena (e di gran lunga più affollata e costosa), il Palio, anche nella giostra cavalleresca di Sulmona ognuno dei sette sestieri (quartieri) della città competono in una gara, che ha luogo nell'ampia Piazza Garibaldi, compresa tra un acquedotto del XII secolo da un lato e da montagne rocciose che si delineano all'orizzonte.

Giostra medievale a Sulmona
La "Giostra cavalleresca" a Sulmona


Forse, ancora più suggestivo della giostra cavalleresca è la "Sfilata Rinascimentale" - un corteo rinascimentale che ha luogo, prima della corsa dei cavalli, lungo la via principale della città, Corso Ovidio (così chiamato dal nome del suo cittadino più illustre, il famoso poeta latino, autore delle Metamorfosi). Un vero spettacolo di colori e suoni, in cui ognuno dei sestieri presenta la sua corte agli spettatori entusiasti, allineati ad entrambi i lati del Corso. 
L'orgoglio degli abitanti di Sulmona era palpabile quando sventolavano i fazzoletti con i colori e gli emblemi dei loro sestieri.
Un'amichevole famiglia seduta dietro di noi, vestita di rosso, blu e giallo e proveniente da Porta Manaresca, sollecitava il sostegno dei miei figli per il loro amato sestiere.

La giostra medievale a Sulmona
La "Sfilata rinascimentale" a Sulmona


Dagli affollati gradini del seicentesco Palazzo dell'Annunziata, gli occhi dei miei figli si riempivano di stupore, riportati indietro ad un altro tempo e ad altri luoghi. Valorosi cavalieri con una cotta metallica passavano loro davanti ed il loro coraggioso atteggiamento si contrapponeva a quello scherzoso dei giocolieri e dei buffoni di corte, che li seguivano. "Il gufo" - un vecchio e saggio gufo - ed il nobile falcone erano portati sulle spalle dei loro allevatori, mentre dietro di loro alcuni sbandieratori lanciavano in aria contemporaneamente le proprie bandiere con i colori del loro sestiere.
Donne vestite con abiti da ballo ingioiellati danzavano all'unisono, mentre lanciavano delle occhiate civettuole tra la folla. Graziosi cavalli erano cavalcati da cavalieri dalla lunga barba, che sembravano usciti dalle pagine di un libro di storia.

Uno dei cavalieri nella "Sfilata Rinascimentale"


Il ritmo dei tamburi, il suono dei corni, i vividi colori ed una fanfara contagiosa... E' stata un'esperienza unica che i miei tre bambini non dimenticheranno mai. Ogni tanto, li sento mentre ricordano quella festa, mentre rifanno il tifo per Porta Manaresca.


Suggerimenti di viaggio

Sulmona è un posto meraviglioso da visitare.
Dopo lo spettacolo, i miei amici di Welcome to Sulmona (mettete un "Mi Piace" sulla loro Pagina Facebook) ci hanno consigliato di pranzare a La Locanda di Gino (chiuso a cena e Domenica; tel: 0864 52289) o Da Clemente (tel: 0864 210679) per gustare autentiche specialità abruzzesi.





Michelle CapobiancoMichelle Capobianco

Figlia di emigranti italiani, Michelle è cresciuta con una forte consapevolezza delle sue radici abruzzesi e siciliane. Michelle torna nella sua terra natìa, a Salle in Abruzzo, ogni estate con suo marito ed i suoi tre bambini. Salle è il luogo di partenza per ogni suo viaggio attraverso l'Abruzzo. Avvocato aziendale per circa 10 anni, Michelle è tornata alla sua passione per la cucina e la cultura italiane attraverso una "seconda carriera", che l'ha portata a cucinare e scrivere sulle ricette ed i prodotti tipici regionali d'Italia. Michelle è oggi proprietaria di una compagnia di catering a New York, chiamata Majella Home Cooking. Potete seguirla sul suo blog Majella Home Cooking e sulla sua Pagina Facebook.






LASCIA UN COMMENTO:





GUARDA L'ABRUZZO NEI NOSTRI VIDEO!