Multi Tabbed Widget

Cocullo (L'Aquila): La Storia. Il Borgo. L'Ospitalità. Come arrivare




Paese di antiche tradizioni ed origini, Cocullo (Abruzzo, L'Aquila) è sicuramente uno dei più famosi borghi che adornano la terra d'Abruzzo.
A metà tra la Valle Peligna e la Marsica, in Provincia di L'Aquila, Cocullo è un paesino di circa 300 abitanti, raccolto su un monte da cui sorveglia la piana circostante, nascosto tra una vegetazione verde e rigogliosa con la quale sembra essere un tutt'uno.

Le sue origini sono avvolte nel mistero dei secoli. La sua prima attestazione risale all'età romana, con il nome di "Koukoulon", che sembra riconnetterlo ad un'epoca preromana. Ed infatti, nel territorio circostante, sono stati ritrovati numerosi bronzetti votivi raffiguranti Ercole e diverse necropoli con tomba a fossa, databili tra il IV-I sec. a. C., che attesterebbero appunto la presenza di un "pagus" (villaggio) di epoca precedente l'arrivo dei Romani. Probabilmente, il paese in epoca romana doveva trovarsi nella vallata, come testimonierebbe lo stesso Strabone, storico greco della seconda metà del I sec. a.C., che lo colloca lungo la Via Valeria.
La posizione attuale, probabilmente, fu acquisita durante l'epoca medievale.

Come la maggior parte dei centri abitati di epoca antica o tardoantica, lo spostamento fu dovuto alla maggiore difesa che una posizione elevata poteva offrire dinanzi a invasioni, saccheggi, incursioni di eserciti nemici o briganti. Il borgo conserva ancora la sua struttura medievale, con piazza principale difronte l'antica Chiesa della Madonna delle Grazie del XIII secolo, in posizione sopraelevata, dalla quale si diparte un labirinto di viottoli acciottolati e strette rue. Qualche traccia è ancora visibile, inoltre, dell'antico Castello dei Conti di Celano, assegnato succesivamente ad Antonio Piccolomini nel 1463. Bellissima è la grande Fontana Medievale, che mantiene ancora la struttura originaria a tre arcate acute.

Successivamente l'intero paese fu acquistato da Donna Camilla Peretti che ben presto, tuttavia, lo cedette per far fronte a problemi economici. Diversi feudatari si avvicendarono nel possesso del borgo: famiglie di grande importanza per l'intera storia italiana, come quelle dei Piccolomini, Savelli, Barberini, Colonna.

Oggi, Cocullo è una delle mete più visitate da pellegrini e curiosi, turisti e studiosi, tutti per assistere al più famoso evento del paese: il Rito dei Serpari, legato alla figura di San Domenico di Sora, monaco dell'XI secolo, protettore dagli animali animali selvatici e dai morsi di serpente, che visitò il paese durante i suoi peregrinaggi in terra d'Abruzzo, donando, secondo la tradizione, il suo dente molare, ancora conservato in un reliquiario ed usato per guarire dai dolori. L'antichità del borgo, le sue tradizioni, la sua bellezza, la natura intatta e rigogliosa che lo circonda ne fanno il luogo ideale per un soggiorno di pace e relax, a contatto con quanto di più genuino questa terra d'incanti possa offrire.


DOVE DORMIRE

Hotel, Agriturismi, Bed & Breakfast a Cocullo:

Sofia Bed & breakfast: Casale di Cocullo - Via del Forno Vecchio - Tel: +39 347 2723967

Bioagriturismo La Porta dei Parchi: Anversa degli Abruzzi - Via Fonte di Curzio - Tel: +39 0864 49595

Agriturismo Locanda Nido d'Aquila: Castrovalva - Tel: +39 0864 49141

DOVE MANGIARE

Ristoranti, Trattorie, Agriturismi a Cocullo:




COME ARRIVARE

Come arrivare a Cocullo:

  • In auto da Roma: Percorrere l'Autostrada A24 in direzione Teramo; quindi, imboccare l'Autostrada A25 in direzione Pescara e uscire al casello di Cocullo. Percorrere la Strada Statale SS479 fino ad arrivare al borgo.

  • In auto da Pescara: Percorre l'Autostrada A25 in direzione Roma fino all'uscita di Cocullo; quindi, continuare sulla Strada Statale SS479 fino ad arrivare al borgo.

  • In bus da Roma: Dalla Stazione Tiburtina di Roma, prendere il bus Schiappa per Scanno (orari: 5.30 - 6.50 - 9.00 - 15.20 - 21.00 solo domenica) e da lì proseguire con autobus locale.

  • In bus da Pescara: Dalla stazione degli autobus di Pescara, prendere bus per Sulmona. Scendere alla stazione degli autobus e prendere bus Arpa per Anversa degli Abruzzi (orari: 7.25 - 10.50 - 12.50 - 13.50 - 14.15 - 15.40 - 19.45). Da Anversa, proseguire con bus locale per Cocullo.

  • In treno: Sia da Roma che da Pescara, prendere il treno per Sulmona (orari da Roma: 7.47 - 12.35 - 14.05 - 16.20 - 18.30). Dalla stazione degli autobus di Sulmona, prendere bus Arpa per Anversa degli Abruzzi. Da Anversa, proseguire con autobus locale fino a Cocullo.

FOTO







LASCIA UN COMMENTO:





GUARDA L'ABRUZZO NEI NOSTRI VIDEO!